相片集

Photographer's Note

IL PASSERO SOLITARIO
D'in su la vetta della torre antica,
Passero solitario, alla campagna
Cantando vai finch non more il giorno;
Ed erra l'armonia per questa valle.
Primavera dintorno
Brilla nell'aria, e per li campi esulta,
S ch'a mirarla intenerisce il core.
Odi greggi belar, muggire armenti;
Gli altri augelli contenti, a gara insieme
Per lo libero ciel fan mille giri,
Pur festeggiando il lor tempo migliore:
Tu pensoso in disparte il tutto miri;
Non compagni, non voli,
Non ti cal d'allegria, schivi gli spassi;
Canti, e cos trapassi
Dell'anno e di tua vita il pi bel fiore.
Oim, quanto somiglia
Al tuo costume il mio! Sollazzo e riso,
Della novella et dolce famiglia,
E te german di giovinezza, amore,
Sospiro acerbo de' provetti giorni,
Non curo, io non so come; anzi da loro
Quasi fuggo lontano;
Quasi romito, e strano
Al mio loco natio,
Passo del viver mio la primavera.
Questo giorno ch'omai cede alla sera,
Festeggiar si costuma al nostro borgo.
Odi per lo sereno un suon di squilla,
Odi spesso un tonar di ferree canne,
Che rimbomba lontan di villa in villa.
Tutta vestita a festa
La giovent del loco
Lascia le case, e per le vie si spande;
E mira ed mirata, e in cor s'allegra.
Io solitario in questa
Rimota parte alla campagna uscendo,
Ogni diletto e gioco
Indugio in altro tempo: e intanto il guardo
Steso nell'aria aprica
Mi fere il Sol che tra lontani monti,
Dopo il giorno sereno,
Cadendo si dilegua, e par che dica
Che la beata giovent vien meno.
Tu, solingo augellin, venuto a sera
Del viver che daranno a te le stelle,
Certo del tuo costume
Non ti dorrai; che di natura frutto
Ogni vostra vaghezza.
A me, se di vecchiezza
La detestata soglia
Evitar non impetro,
Quando muti questi occhi all'altrui core,
E lor fia v騮o il mondo, e il d futuro
Del d presente pi noioso e tetro,
Che parr di tal voglia?
Che di quest'anni miei? che di me stesso?
Ahi pentirommi, e spesso,
Ma sconsolato, volgerommi indietro.

Recanati is a town and commune in the province of Macerata, Marche region of Italy. Recanati was the hometown of world-famous tenor Beniamino Gigli and poet Giacomo Leopardi, which is why the town is known to some as "the city of poetry".
Recanati was founded around 1150 CE from three pre-existing castles. In 1290 it proclaimed itself an independent republic and in the 15th century was famous for its international fair.
In the March 1798 it was conquered by Napoleon Bonaparte.
The city of Recanati had a fairly large Jewish population for hundreds of years. Among the scholars produced by the city were Rabbi Menachem Recanati (1223-1290 CE) author of the Kabbalistic work The reasons of the Mitzvot. He was a student of Rabbi Elazar Rokeiach (1165-1238) from Worms, Germany who was one of the Chassidei Ashkenaz, a group of German pietists. His work, Sefer HaRokeiach, is a guide to ethics and halacha. wrote a mystical commentary on the Torah. Rabbi Elazar Rokeiach was also the teacher of Nachmanides, whom Rabbi Recanati quotes frequently in his work. Last names have been derived and changed to Racanati, i.e. Agostino Racanati
From Wikipedia, the free encyclopedia

Photo Information
Viewed: 5756
Points: 44
Discussions
Additional Photos by Silvio Sorcini (Silvio1953) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 19734 W: 130 N: 41829] (220697)
View More Pictures
explore TREKEARTH